Maya vs Aztechi: 3 differenze fondamentali tra le più famose culture mesoamericane

Quante volte queste due culture diverse tra loro vengono completamente confuse o mescolate nei loro elementi fondamentali?

Qualche giorno fa riguardavo uno dei miei film animati preferiti, “El Dorado”, e riflettevo proprio su quanto nell’immaginario collettivo questi due mondi siano completamente confusi! Del resto basta digitare “calendario maya” su Google, per vedersi proposta una serie infinita di foto della Piedra del Sol azteca associata alla famosa profezia che voleva vedere la fine del mondo nel 2012.

Quindi Maya o Azteca?

Ecco qui tre differenze fondamentali da tenere a mente per distinguere tra loro le più famose culture mesoamericane!

  1. La collocazione geografica e il contesto cronologico

Maya e Aztechi vivono in due contesti geografici completamente differenti. I primi si sviluppano nella parte Sud-Est del Messico–a comprendere la penisola dello Yucatán– Guatemala, Honduras ed El Salvador; i secondi, estendono il loro impero dal centro fino a parte del golfo del Messico.

Quando gli Aztechi, ultimi a giungere in questi territori provenienti dal Nord America, fondano qui la propria capitale nel 1325, i Maya hanno già superato il proprio momento di massima fioritura della civiltà avvenuto nel periodo definito Classico.

2. La lingua

La lingua Maya si divide in alcuni sottogruppi come Chontal, Yucateco o Quiché ed è originaria dell’America Centrale. La lingua degli Aztechi è, invece, il Náhuatl,  della grande famiglia di lingue uto-azteche, lingue indigene dell’America Settentrionale estese fino al Messico.

Oggi si contano più di 60 lingue indigene ancora parlate in molte zone del Paese; 1,5 milioni sono i parlanti Maya e Náhuatl, lingua quest’ultima che conserva moltissime parole assimilate dallo spagnolo utilizzato oggi in Messico.

3. Struttura politica

Diversa è soprattutto l’organizzazione politica.

Pagina del codice Mendoza, alcuni tributi da parte delle province all’impero azteco.

I Maya non ebbero mai un impero consolidato, ma un insieme di città-stato in continua lotta tra loro per la supremazia, guidate da una figura di governante caratterizzata dal potere religioso.

Al contrario, gli Aztechi costruirono un vasto impero, dove i territori conquistati mantenevano un governante locale ma erano sottomessi al potere centrale e sottoposti al pagamento di tributi. L’impero aveva, naturalmente, un sovrano, che veniva definito Tlatoani, dal náhuatl “colui che è un buon oratore”, massima carica militare e religiosa.

Ma soprattutto La Piedra del Sol (impropriamente definito Calendario azteca) non è il calendario maya! 😛

©Bizzarrocomics

Pubblicato da Francesca Scarioli

Mi chiamo Francesca e sono un’archeologa specializzata in arte azteca presso l’Università di Bologna. Alas Para Volar è la mia casa, dove condivido con il mondo la mia passione per la cultura messicana, nell’intento di poterla diffondere soprattutto in Italia, dove spesso poco si conosce di questo meraviglioso paese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: