#PilloleDiMessico- Vivaldi e il “Motezuma”


Che cosa hanno in comune il Messico e la musica barocca? La risposta è: Antonio Vivaldi. Egli compose, infatti, l’opera barocca “Motezuma”, che descrive le ultime ore di vita di Moctezuma, prigioniero del Conquistador Hernan Cortes. Debuttò il 14 novembre 1733 e il suo titolo fa riferimento proprio all’imperatore mexica Moctezuma II. In italiano e in altre lingue era noto come “Montezuma”. Per la prima volta nella storia della musica classica il tema principale di un’opera è la conquista dell’America! Il dipinto che potete osservare nel background rappresenta verosimilmente Antonio Vivaldi ed è esposto presso il Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna. Nella nuvoletta invece, l’imperatore Moctezuma II nell’opera di Rodriguez Antonio, oggi a Palazzo Pitti a Firenze.

Pubblicato da Francesca Scarioli

Mi chiamo Francesca e sono un’archeologa specializzata in arte azteca presso l’Università di Bologna. Alas Para Volar è la mia casa, dove condivido con il mondo la mia passione per la cultura messicana, nell’intento di poterla diffondere soprattutto in Italia, dove spesso poco si conosce di questo meraviglioso paese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: