#PilloleDiFrida- Frida e la fotografia

Importante nello sviluppo dell’arte di Frida è la fotografia. Il padre Guillermo Kahlo, ebreo tedesco emigrato in Messico, svolgeva, infatti, la professione di fotografo e portava la figlia con sé in numerose occasioni. Non solo Frida lo assisteva nelle varie fasi di lavorazione ma partecipava anche allo sviluppo delle fotografie, dedicandosi alla sfumatura a mano, tecnica molto diffusa all’epoca che influenzerà moltissimo il suo modo di stendere il colore sulla tela a base di piccole pennellate. Lo stesso si può dire per la consuetudine di dipingere soggetti su uno sfondo di foglie o con alle spalle un telone che rievoca la modalità di scatto dei fotografi di strada, recuperata negli anni Venti e Trenta del Novecento, nell’ambito del recupero delle tradizioni popolari messicane.

Pubblicato da Francesca Scarioli

Mi chiamo Francesca e sono un’archeologa specializzata in arte azteca presso l’Università di Bologna. Alas Para Volar è la mia casa, dove condivido con il mondo la mia passione per la cultura messicana, nell’intento di poterla diffondere soprattutto in Italia, dove spesso poco si conosce di questo meraviglioso paese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: